Giorgio Colangeli veste i panni del “trasparente” professor Paolino nella rilettura registica di Giancarlo Nicoletti di uno dei classici pirandelliani, “L’uomo, la bestia e la virtù”, che proprio nel 2019 festeggia i cento anni dal debutto sulle scene, dove è stato uno dei testi più rappresentati del drammaturgo siciliano. Coprotagonista al fianco del pluripremiato attore, un vulcanico Filippo Gili interpreta il Capitano Perella. Al loro fianco Valentina Perrella, pronta a calarsi nella vesti della “virtuosa” signora Perella. Una rilettura fortemente contemporanea e concreta dell’universo pirandelliano, fuori dal pirandellismo di maniera, nel tentativo di riportare la poetica dell’autore Premio Nobel a un universo essenziale, umano, comico e tragico al tempo stesso, e continuamente attuale.